Pavimento con rivestimento in resina

Rivestimento in resina per pavimento locale Cardorto, laboratorio di conserve

Stufo del tuo vecchio pavimento datato e fuori moda? Noi abbiamo la soluzione: il pavimento con rivestimento in resina, protagonista del lavoro che presentiamo questa settimana.

 

Abbiamo infatti sostituito al vecchio pavimento in mattonella un rivestimento in resina al pavimento del Laboratorio di conserve “Cardorto”, prossimo all’apertura, il cui proprietario è il conosciutissimo ristorante pizzeria Supra e Sutta, nel comune reggino di Cardeto.

Cos'è il rivestimento in resina e i suoi vantaggi d'applicazione

Il pavimento con rivestimento in resina risulta lucido alla vista, moderno e con un tocco di eleganza: ideale per abitazioni moderne e loft ma anche, come in questo caso, per locali commerciali.

I suoi vantaggi sono molteplici:

  • è personalizzabile (ricordiamo le resine decorative );
  • è veloce da posare e quindi facile da lavorare;
  • ha un effetto impermeabilizzante che lo rende molto igienico e ideale anche per ambienti umidi: non assorbe acqua e liquidi (al contrario del cotto);
  • è completamente liscio e non ha fughe, quindi facile da pulire e igienizzare;
  • può essere apposto direttamente sul pavimento esistente lasciandone uno spessore minimo (non oltre i 3 mm);
  • è compatibile con case con riscaldamento a pavimento ed è di facile manutenzione;
  • è una soluzione molto economica rispetto alle tradizionali mattonelle;
  • è un ottimo conduttore, in quanto trattiene il calore e riscalda la stanza.

Insomma, il pavimento con rivestimento in resina risulta davvero versatile, pratico, impermeabilizzante ed energetico, oltre che una soluzione concreta per chi voglia personalizzare i propri ambienti domestici o lavorativi con un tocco di stile moderno.

Pavimento con rivestimento in resina: le fasi del nostro lavoro

Anche in questo caso il nostro lavoro di pavimento con rivestimento in resina consta di varie fasi, vediamole insieme:

  1.  molatura: è un’operazione che serve a rendere uniforme e planata la superficie. Successivamente abbiamo pulito la superficie tramite una spazzolatura e abbiamo aspirato i residui di polvere assicurandoci che fosse pronto per la posa successiva delle varie resine;
  2. fase del ciclo traspirante armato in resina: ovvero l’applicazione di tre tipi di resina traspirante: la prima è Membrapol 100 applicato ben due volte, successivamente la resina traspirante Membrapol 2500 e infine la resina colorata, di colore grigio scuro, Membrapol 7100;
  3.   rivestimento finale:  abbiamo applicato la resina Membrapol 2600 opaco: resistente all’usura e all’abrasione, privo di solventi e inodore, quindi adatto a locali preposti per commercio o che devono rispettare norme igieniche rigorose come il nostro laboratorii di conserve.

Importante è ricordare che tale resina Membrapol risponde ai requisiti richiesti nella Norma Europea EN 13813 “Per i massetti a base di resina sintetica” e al LEED 4.2. Il prodotto è inoltre certificato secondo il sistema HACCP rispettando quanto previsto dalle leggi in materia di igiene alimentare sia a carattere nazionale (D.Lgs. 193/2007) che europeo (Reg. CE 852/2004).

Contattaci qui se anche tu vuoi dare una nuova vita al tuo pavimento.